Come digerire più velocemente?

Condividere sui social network:

Molti di noi spesso pensano che il cibo che mangiamo abbandoni il nostro corpo col successivo svuotamento intestinale. Tuttavia, al nostro corpo serve molto più tempo per digerire completamente e quindi espellere il cibo che ingeriamo. Il tempo necessario al cibo per attraversare il corpo dura di norma dalle 24 alle 72 ore e varia da persona a persona. Inoltre, è importante sapere che alimenti diversi vengono scomposti e digeriti in modi diversi, così alcuni abbandonano il corpo più velocemente, altri più lentamente.

Tuttavia, i fattori che determinano la durata di questo passaggio non includono solo il tipo e la qualità del cibo che le persone mangiano, ma tengono in considerazione anche l’attività fisica, la salute complessiva dell’organismo, lo stress e altri fattori.

Se vi preoccupa il fatto che la vostra digestione non funzioni alla massima velocità, allora è il momento giusto per accelerarla. Ma non vi preoccupate! Ci sono alcuni passaggi molto semplici che potete seguire per ottenere un successo sicuro. E il primo di questi implica l’attenta lettura di questo articolo. 😉

Cos’è la Digestione Lenta

Per sapere se il vostro metabolismo è effettivamente lento dovete sapere prima di tutto cosa significa. In generale, parliamo di digestione lenta se le feci stazionano nel colon per alcuni giorni (di norma più di 72 ore) e non riuscite ad avere movimenti intestinali regolari.

Una donna si tiene la pancia, che le fa male a causa della costipazione.

I sintomi che si manifestano con i disturbi digestivi o con la costipazione includono: il gonfiore, la flatulenza, la nausea e l’eruttazione. Inoltre, un processo digestivo lento spesso provoca mancanza di energie e un rapido aumento di peso. É importante tenere a mente che la digestione lenta, se non viene curata, può avere un effetto estremamente negativo su tutto l’organismo e causare altri disturbi clinici indesiderati. Inoltre, è bene sapere che se il cibo da espellere attraverso le feci dovesse invece restare a lungo nell’intestino crasso, potrebbe essere nuovamente assorbito nel flusso sanguigno causando problemi all’organismo.

Pertanto, è della massima importanza riconoscere quanto prima una digestione lenta e prendere le necessarie contromisure per risolvere il problema. É importante cambiare e bilanciare lo stile di vita e, se non potete risolvere da soli il problema, bisogna cercare l’assistenza di un medico.

Cibi che Migliorano la Digestione

Il primo passo che potete intraprendere è quello di arricchire la vostra dieta con alimenti che aiutano l’organismo a digerire velocemente gli altri cibi. Tali alimenti sono ad esempio:

1. Proteine con tempi di digestione più brevi

Le proteine che si trovano in diversi tipi di carne hanno bisogno di più tempo per essere digerite correttamente e, pertanto, le potete sostituire con i seguenti cibi:

  • tempeh: il tempeh viene fatto con l’aiuto di un processo di fermentazione e il suo contenuto probiotico può alleviare i sintomi dell’indigestione e migliorare l’assimilazione delle sostanze nutritive.
  • salmone: l’omega-3 nel salmone può aiutare a ridurre le infiammazioni intestinali e migliorare il processo digestivo.
  • fagioli, specialmente fagioli neri e di lima: i fagioli contengono fibre insolubili, che non vengono digerite dal nostro organismo, ma aiutano la digestione perché le feci possono attraversare l’intestino più velocemente.
  • lenticchie: le lenticchie sono ricche di fibre che aumentano il peso delle feci, favoriscono la flora batterica intestinale e fanno in modo che abbiate movimenti intestinali regolari.
Alcuni tipi di lenticchie in dei contenitori.
  • spirulina: oltre ad essere un alimento eccezionale che potete aggiungere al vostro frullato mattutino, la spirulina contiene clorofilla che semplifica il passaggio dei residui e stimola la flora batterica intestinale.

2. Verdure, le eroine della digestione veloce

Tra i cibi che migliorano la digestione sono compresi anche ortaggi come: broccoli, cavoletti di Bruxelles, spinaci, cavoli neri, verza, carciofi e simili. Sono ricchi di magnesio e fibre e favoriscono la flora batterica intestinale facendo in modo che il vostro apparato digerente rimanga sano.

Scegliete ortaggi fermentati, che rimetteranno in sesto il vostro tratto digerente in brevissimo tempo:

  • natto (soia fermentata): se non avete mai sentito parlare di questo incredibile alimento fermentato, aggiungetelo alla vostra dieta quanto prima perché contiene probiotici in grande quantità e può migliorare la salute della digestione, aiuta a svuotare regolarmente l’intestino riducendo la costipazione;
  • kimchi (cavolo fermentato): il kimchi contiene probiotici e parecchie fibre che favoriscono la salute dell’intestino;
  • crauti: i crauti sono un’altra fonte ricca di probiotici e di vari enzimi che aiutano il corpo a scomporre le sostanze nutritive in molecole più piccole per digerirle più facilmente.

3. Accelerate la vostra digestione con la frutta

Diversi tipi di frutta sono ricchi di fibre e allo stesso tempo contengono vitamine e minerali, come la vitamina C e il potassio. Tutto ciò è estremamente importante per la vostra salute digestiva. Pertanto, includete nella vostra dieta quanto segue:

  • mele (non sbucciate)
  • papaia
  • mango
  • ananas
  • banane
  • kiwi

Ma state attenti: gli agrumi sono acidi e possono irritare la mucosa gastrica. Pertanto, inserite questo tipo di frutta progressivamente nella vostra dieta, soprattutto se soffrite di disturbi alla mucosa.

4. Latticini che fanno bene al vostro apparato digerente

Consumare troppi latticini può creare dei problemi perché sono normalmente ricchi di grassi e possono portare a problemi di digestione. Dovreste evitare i latticini se non siete sicuri di essere o meno intolleranti al lattosio, perché altrimenti potrebbero danneggiare il vostro apparato digerente.

Tuttavia, se digerire i latticini, aggiungere yogurt e kefir alla vostra dieta può recare dei vantaggi alla salute del vostro intestino perché entrambi contengono probiotici. I probiotici nutrono la flora batterica intestinale e migliorano la digestione.

Diversi tipi di latticini freschi: formaggio fresco, formaggio, latte, panna e yogurt, in dei contenitori ed in bottiglie di vetro.

5. Cereali integrali, una dose salutare di fibre per una digestione sana

I cereali integrali sono ricchi di fibre, che sono note per favorire la digestione. Il nostro organismo richiede più tempo per scomporli e questo ci aiuta anche a controllare il livello di zuccheri nel sangue. Inoltre, le fibre aumentano il volume delle feci rendendone più facile il passaggio nel nostro organismo.

Esistono svariati cereali integrali che aspettano solo di essere aggiunti alla vostra dieta:

  • avena
  • quinoa
  • riso integrale
  • pane integrale
  • orzo
  • fiocchi di crusca

Cibi Facilmente Digeribili

Ora che sapete quali siano i cibi migliori per la digestione, è tempo di dare uno sguardo ad alcuni alimenti facilmente digeribili. Tali alimenti sono consigliati specialmente per le persone che soffrono di gonfiore e flatulenza, perché facilitano enormemente l’espulsione del cibo.

Questi alimenti in genere si differenziano da quelli che migliorano la digestione per il fatto che contengono poche fibre. La ragione risiede nel fatto che le fibre (nonostante siano estremamente sane) non si scompongono nell’organismo e attraversano l’apparato digerente senza venire digerite. Se la vostra dieta è composta da alimenti che contengono poche fibre, la quantità di queste sostanze non digeribili che arriva alle feci nell’intestino crasso si riduce accelerando la digestione.

Tuttavia, se desiderate inserire nella vostra dieta alimenti velocemente digeribili, optate comunque per quelli che rappresentano una scelta sana. Ad esempio: gli zuccheri semplici possono essere digeriti facilmente, ma per ovvie ragioni non bisogna aggiungerne troppi alla propria dieta.

Pertanto, tenete sempre a mente questi consigli:

1. Frutta e verdura in scatola o cotta

La frutta e la verdura fresca sono ricche di fibre, ma cuocendole se ne può ridurre la quantità. Quindi, le carote e le pere cotte, e altra frutta e verdura cotta attraverseranno l’intestino crasso più velocemente di quanto farebbero da crude.

Se non avete molto tempo per cucinare, nei negozi potrete trovare anche delle alternative già preparate e pronte, ma è chiaramente molto meglio se la frutta la bollite voi stessi.

2. Carne e proteine

Fonti di proteine come il pollo, il tacchino e il pesce (ad esempio il tonno) sono facilmente digeribili e si raccomandano a tutti coloro che non possono fare totalmente a meno della carne. Riguardo alla preparazione della carne, piuttosto che friggerla, scegliete altri metodi di cottura che siano migliori per il vostro stomaco (ad es.: alla griglia, in forno, lessata).

Inoltre, i latto-ovo-vegetariani possono scegliere le uova che sono una fonte di proteine e minerali straordinaria. Il corpo le digerisce facilmente e sono adatte anche per tutti coloro che soffrono di sindrome del colon irritabile o di altri disturbi digestivi.

3. Cereali

Come abbiamo detto prima, vi raccomandiamo di aggiungere cereali integrali alla vostra dieta, poiché sono una varietà di cereali più sana. Impiegano anche più tempo a essere digeriti.

Se cercate quelli più facili da digerire, allora è bene scegliere tra quelli indicati di seguito:

  • pane bianco
  • pane tostato
  • cracker
  • cereali poveri di fibre
  • biscotti (non artigianali)
  • farina d’avena
Diversi tipi di cereali.

I prodotti a base di farine raffinate (come la farina bianca) non contengono crusca e germi di grano e pertanto sono più facili da digerire.  Tenete a mente che le farine raffinate non sono un’aggiunta ideale alla vostra dieta, specialmente in grandi quantità.

4. Latticini

Il latte è povero di fibre, quindi, non è difficile digerirlo. Ma state attenti: se digerite con difficoltà il lattosio (o soffrite proprio di intolleranza al lattosio), i latticini non sono la scelta migliore e potrebbero causarvi problemi di stomaco.

Tuttavia, se sapete che il vostro corpo non ha problemi a digerire i latticini, provate a bere il latte o concedetevi un formaggio saporito, uno yogurt o del formaggio fresco per merenda. In caso contrario ignorate questo consiglio.

5. Frutta con guscio e semi

È noto che la frutta con guscio e i semi aiutano contro disturbi allo stomaco favorendo, inoltre, le funzioni del tratto gastrointestinale. Anche gli oli che li contengono hanno un effetto positivo sulla digestione.

Desiderate digerire con facilità? Non dimenticate di metterli a mollo prima perché in questo modo eliminerete l’acido fitico che per noi esseri umani non è digeribile.

Tra i semi, i migliori che potete scegliere sono quelli di lino e quelli di chia, mentre tra i frutti con guscio i più utilizzati per la digestione sono le noci e le mandorle.

6. Bevande

Non è certo necessario sottolineare particolarmente che l’acqua sia la bevanda migliore per la digestione, soprattutto a stomaco vuoto, perché passa semplicemente attraverso l’organismo in pochi secondi. E non solo, potete anche bere acqua per accelerare la digestione e rifornire l’organismo di minerali. Si tratta dell’acqua minerale naturale Donat per cui è clinicamente testato che favorisce il processo digestivo contribuendo al benessere generale e rafforzando il sistema immunitario.

Potete anche provare succhi di frutta e verdura senza polpa, oppure succo di prugna, noto anche come il “Santo Graal” per tutti coloro che soffrono di problemi di costipazione.

Un’altra bevanda moderna altamente digeribile è il tè di kombucha. Si tratta di un tè fermentato tramite batteri particolari, zucchero e lievito. Grazie a questo processo la kombucha contiene dei probiotici che agiscono in maniera eccellente sull’apparato digerente.

Come digerire più velocemente?

Quindi, ora sapete quali siano i cibi che favoriscono le funzioni digestive (e così anche il vostro sistema immunitario) e che possono essere facilmente digeriti dall’organismo. Non ci resta che condividere con voi dei consigli più generali che vi aiuteranno, peraltro, ad accelerare la vostra digestione.

Allora cosa potete fare per assicurarvi che il vostro apparato digerente funzioni a dovere e non vi causi problemi?

1. Esercizi

Fare esercizi fisici ed una vita attiva portano svariati benefici, tra cui una significativa accelerazione della digestione. Anche facendo solo 30 minuti al giorno di esercizi fisici favorirete la contrazione dei muscoli intestinali e il transito del cibo attraverso l’apparato digerente (ovvero la Peristalsi). Tuttavia, se non siete attivi, la peristalsi rallenta avendo un effetto negativo sul processo digestivo. Quindi, se non fate una visita al bagno già da un po’, allora è tempo che vi diate una mossa!

Un uomo anziano fa esercizi di gruppo in mezzo alla natura.

2. Fibre sì o fibre no?

Per quanto riguarda il rapporto tra fibre e digestione, ci sono molte opinioni contrastanti. Quindi, è bene fare chiarezza ancora una volta: le fibre sono straordinarie per la salute della digestione perché aumentano la massa delle feci, rendendo le feci più pesanti e facilitandone il passaggio attraverso il corpo. Tuttavia, alcune fibre sono difficili da digerire e il tempo che impiegano ad attraversare il corpo può essere più lento. Per questo una dieta con un basso apporto di fibre è certamente utile per accelerare il processo digestivo, sebbene questi cibi, dando uno sguardo a lungo termine, non rappresentino una scelta sana.

Tenete anche a mente che un aumento della quantità di fibre assunte dall’organismo, in un primo momento, può causare flatulenza, crampi e gonfiore. Per tali motivi inserite progressivamente i cibi ricchi di fibre nella vostra dieta, soprattutto se non ci siete abituati. Inoltre, non dovete dimenticare che le fibre assorbono acqua per accrescere e aumentare la massa delle feci. Per questo è bene consumare anche più liquidi, perché altrimenti potreste soffrire di costipazione.

3. Aggiungere probiotici

Alimenti probiotici come lo yogurt, i crauti, i formaggi molli, ecc., sono ricchi di colture attive di batteri che fanno miracoli per il vostro intestino e favoriscono una digestione sana.

Ma attenzione: Se vi accorgete di un qualunque sintomo di intolleranza al lattosio, diminuite la quantità di yogurt e altri latticini perché, al contrario, potrebbero causare gonfiore, flatulenza e dolori addominali.

Se volete accelerare e stimolare la digestione, valutate anche se prendere dei probiotici come integratori alimentari, ma in tal caso scegliete quelli buoni. In generale bisogna tenere in considerazione il tipo e il ceppo del probiotico che viene indicato sulla confezione. Il ceppo è molto importante perché le persone reagiscono in modi diversi a diversi tipi di probiotici. Per questo è importante scegliere un integratore che contenga probiotici di diversi ceppi perché vengano assorbiti più facilmente dall’organismo, che reagirà positivamente.

Tuttavia, probabilmente sapete già che gli integratori probiotici possono essere piuttosto costosi. Pertanto, prima di tutto provato a includere nella vostra dieta dei probiotici naturali.

4. Mangiare zenzero

Lo zenzero è tradizionalmente noto per i suoi effetti benefici sull’intestino, perché favorisce il rilascio, nell’apparato digerente, di enzimi che agevolano e potenziano l’efficacia della digestione. É anche risaputo che aumenta le contrazioni dei muscoli dello stomaco per cui i cibi che assumiamo nel nostro organismo entrano più velocemente nell’intestino tenue.

5. Ridurre la carne

Allo stesso modo, di norma è meglio consumare meno carne per migliorare la salute generale del corpo e la digestione. La carne, infatti, può rallentare la peristalsi perché necessita di molto più tempo per attraversare l’apparato digerente e, perciò, soprattutto la carne rossa che contiene molto ferro e grassi, può causare costipazione e rallentare il metabolismo.

6. Idratare

Bevete più acqua! L’acqua è molto utile per diverse ragioni, ma una delle principali è che agisce ottimamente sulla digestione e questo perché mantiene le feci umide favorendo in tal modo il loro tragitto attraverso l’intestino.

Una donna è seduta vicino al banco della cucina e beve un bicchiere di acqua minerale Donat.

Inoltre, provate l’acqua minerale, che aumenta il volume dei contenuti intestinali e stimola la digestione. 

7. Evitare i cibi problematici

Se volete digerire velocemente il cibo, consigliamo vivamente di evitare cibi grassi e fritti. Questi cibi non solo hanno bisogno di più tempo per essere digeriti dal nostro organismo, ma possono causare anche altri problemi come reflusso acido e bruciore di stomaco.

Lo stesso vale per i cibi speziati, perché oltre a rallentare la digestione, possono irritare la gola e l’esofago, come anche causare reflusso acido e bruciore di stomaco.

8. Riposare

Il sonno è estremamente importante per una buona salute digestiva perché dà al nostro organismo il tempo necessario a recuperare, aumentando così la capacità di digerire in maniera veloce ed efficace.

É importante, inoltre, anche dormire e riposarsi bene e adeguatamente.

Abbiamo un altro consiglio importante solo per voi: non andate a letto subito dopo cena o dopo un pasto tardivo, perché dormirete con difficoltà o sarete colti da dolori addominali. Al contrario, aspettate almeno due ore dopo il pasto e date al vostro organismo il tempo sufficiente a digerire il cibo prima di riposare.

9. Cambiare le proprie abitudini alimentari.

Non solo è importante sostituire i cibi problematici con quelli che creano meno problemi, ma è altrettanto importante che il cibo venga assunto dal nostro organismo nel modo corretto. Siete soliti mangiare troppo, mangiare a tarda sera o saltare i pasti?

Se volete digerire il cibo più velocemente è meglio mangiare porzioni più piccole diverse volte al giorno. Non bisogna sovraccaricare lo stomaco con pasti ricchi e grassi, quindi, optate per porzioni più piccole che aiuteranno il vostro corpo a digerire il cibo.

Inoltre, soprattutto la mattina o immediatamente prima di andare a letto non dovete appesantire il vostro organismo con cibi per i quali sapete già che avranno bisogno di più tempo per essere digeriti. A meno che non vogliate aggiungere anche l’insonnia ai problemi digestivi. Stabilite come obiettivo dai 4 ai 5 piccoli pasti quotidiani per digerire più facilmente.

E quando mangiate, state attenti a non “ingoiare” semplicemente il cibo. Concentratevi sulla masticazione, perché è estremamente importante proprio per il processo digestivo. La digestione, infatti, inizia già in bocca, dove il cibo si mischia con la saliva che comincia a scomporlo.

10. Prendere degli integratori

Qualora con gli integratori probiotici e tutti gli altri consigli sopra indicati continuiate a soffrire di digestione lenta, provate degli integratori da banco per gli enzimi digestivi. Possono aiutare ad accelerare la digestione fornendo all’organismo gli enzimi che gli potrebbero mancare. Tali enzimi scompongono il cibo rendendone più facile l’assimilazione e la digestione da parte del nostro corpo.

Inoltre, gli integratori di lattasi agevolano la digestione del lattosio e sono necessari se sospettiamo di avere un’intolleranza al lattosio, ma non vogliamo eliminare completamente i latticini dalla nostra dieta.

Una capsula con frutta, frutti con guscio e verdura in una tavoletta nutriente.

Esiste anche la convinzione che aggiungere olio di menta piperita al cibo possa favorire la digestione, sebbene questo non sia comprovato. Non fa certo male aggiungerlo ai propri pasti e verificare da soli se abbia effetti positivi sul vostro apparato digerente.

Come Digerire Più Velocemente Dopo un Pasto Pesante?

Il vostro ultimo pasto è stato così delizioso che avete mangiato troppo? Nessun problema: di seguito vi diamo alcuni consigli che vi aiuteranno ad accelerare la digestione dopo un pasto abbondante.

1. Bere tisane

Bevete una tisana di erbe a stomaco pieno (se non potete mangiare nient’altro), perché accelera il passaggio del cibo attraverso l’apparato digerente.

Se subito dopo aver mangiato vi siete pentiti di aver fatto un pasto abbondante, e sapete già che vi attende una notte insonne, dopo il pasto concedetevi un dessert con mentolo o menta piperita. Quest’ultima vi aiuterà ad alleviare problemi come la flatulenza, i disturbi digestivi e la nausea che spesso si manifestano dopo aver mangiato troppo.

2. Provare la menta piperita

Se state già rimpiangendo di avere consumato un pasto pesante e potete già intravedere una notte insonne che vi attende, succhiate una caramella alla menta piperita subito dopo il pasto. Il mentolo della menta piperita vi aiuterà ad alleviare problemi come: gas, indigestione e nausea, che di norma si manifestano quando si mangia troppo.

3. L’aceto di mele può diventare il vostro miglior amico

L’aceto di mele non è miracoloso solo per le pulizie di casa, ma anche quando volete pulire il vostro organismo. Questo grazie ai probiotici in esso contenuti. Per favorire velocemente la digestione mischiate un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua e bevetelo. Ne sentirete subito l’effetto.

Mangiare troppo è un’abitudine che bisogna eliminare, ma se ancora vi entusiasma la tavola imbandita e ricca di cibi, i consigli sopra indicati per voi valgono oro.

Conclusioni

Per concludere, seguite i consigli indicati in questo articolo per prevenire e risolvere i vostri problemi. Aggiungendo alla vostra dieta dei cibi che migliorano la digestione, concentrandosi su quelli facilmente digeribili, eliminando quelli problematici, la vostra digestione dovrebbe filare liscia. Inoltre, non dimenticatevi di fare regolarmente attività fisica, di dormire adeguatamente, di idratarvi e di seguire gli altri suggerimenti per avere risultati ancora migliori.

Se, dopo un certo tempo, non aveste ancora risolto i problemi legati alla digestione lenta, consultate il vostro medico per vedere cosa stia succedendo nel vostro organismo.

Domande frequenti

1. Per quanto tempo digeriamo il cibo?

La durata del passaggio del cibo o del transito attraverso il nostro organismo, ovvero il tempo che intercorre tra la consumazione del cibo alla sua defecazione, di norma varia dalle 24 alle 72 ore.

2. Cosa significa digestione lenta?

Digestione lenta significa che il periodo di transito del cibo dura alcuni giorni di più, ovvero che una persona non ha una defecazione regolare.

3. Quali cibi migliorano la digestione?

Accelerano la digestione, tra gli altri, il salmone, i fagioli neri, le lenticchie, il kimchi, i crauti, l’ananas, le banane, i kiwi, i latticini ed i cereali integrali.

4. Quali cibi vengono digeriti velocemente?

Tra gli alimenti che si digeriscono velocemente spiccano le verdure e la frutta cotta, il pollo, il tacchino, il pesce, svariati cereali, i latticini, i frutti con guscio, l’acqua, l’acqua minerale naturale Donat e la kombucha.

5. Quali attività accelerano la digestione?

Oltre che modificando le abitudini alimentari, possiamo influire sulla digestione facendo attività fisica regolarmente, bevendo acqua a sufficienza, riposando adeguatamente, masticando bene il cibo e usando integratori alimentari.

Seleziona il capitolo:

La nostra salute dipende dal nostro apparato digerente

    Pridružite se
    Donat programom

    Prijavite se na brezplačne programe Donat,
    ki vam bodo pomagali pri razstrupljanju in
    krepitvi vašega imunskega sistema.