CONSEGUENZE DELLA STITICHEZZA

Condividere sui social network:

Curare la costipazione cronica è una sfida per gli esperti in medicina di tutto il mondo, perché si tratta di un problema estremamente grande che causa problemi fisici e psichici in parecchi pazienti e spesso ha un forte impatto sulla loro vita di tutti i giorni e sulla salute. La gastroenterologia è la branca della medicina che si occupa delle malattie dell’esofago, dello stomaco, dell’intestino, del fegato, della cistifellea e del pancreas e si occupa anche di risolvere i problemi di costipazione e digestione lenta. Quest’ultimo aspetto è di estrema importanza perché dobbiamo occuparci attivamente dei problemi di costipazione se vogliamo evitare conseguenze sgradevoli. Quali siano e come prevenirle ve lo riveleremo più avanti nel testo.

La costipazione ha svariate cause che suddividiamo principalmente in organiche e funzionali:

  • la costipazione organica è causata da determinate malattie muscolari, nervose o tiroidee, masse all’interno o in prossimità dell’intestino (ad es. un cancro), ipersensibilità al glutine, diabete, sindrome del colon irritabile, ecc. Ci si può liberare efficacemente di questo tipo di costipazione una volta eliminata la malattia principale che rallenta la digestione.
  • la costipazione funzionale è assai più frequente e di norma è la conseguenza di uno stile di vita poco sano, come di una dieta inappropriata, di un’insufficiente assunzione di liquidi, della mancanza di sonno, ecc. La costipazione funzionale si suddivide ulteriormente in cronica e acuta.

La prima è una conseguenza dello stile di vita, mentre la seconda si manifesta quando cambiamo il nostro stile di vita abituale, ad esempio quando riposiamo a lungo (stiamo sdraiati per una malattia o delle lesioni o simili) oppure quando cambiamo tipo di dieta. Altrimenti la costipazione funzionale si caratterizza per la tensione durante la defecazione, per le feci grumose o dure, per la sensazione di non essersi svuotati completamente e per l’andare di corpo raramente in maniera abbondante senza avere evidenti malattie organiche o strutturali.

Un nemico silenzioso per molti di noi

Secondo i seguenti dati, sempre più persone si imbattono nei problemi di digestione lenta e costipazione. In base ad alcune stime, dal 2 al 30 per cento della popolazione adulta soffre di costipazione funzionale. In Europa ben il 17 % della popolazione si trova ad affrontare questo problema.

Le persone spesso ignorano questo problema pensando che si risolva da solo. Tuttavia, procrastinare può portare al peggioramento delle condizioni ed al prolungamento delle cure. É molto importante stabilire sin dai primi sintomi se si tratta di costipazione organica o funzionale, al fine di scegliere il tipo di cura appropriato. La cura comincia sempre col cambiamento dello stile di vita e delle abitudini alimentari, dopo di che spesso segue l’assunzione di lassativi osmotici.

Quali sono le possibili conseguenze della costipazione?

Se, ad esempio, la costipazione funzionale non venisse curata sin dall’inizio, potrebbe diventare cronica già dopo alcuni mesi. In generale possiamo parlare di conseguenze a breve e a lungo termine.

Le conseguenze a breve termine della costipazione sono:

  • gonfiore,
  • dolori addominali cronici,
  • comparsa di muco o sangue nelle feci,
  • sensazione di stimolo urgente alla defecazione.

Le conseguenze a lungo termine della costipazione sono molto più dannose. Eccone alcune:

  • emorroidi (allargamento delle vene nella parte anteriore dell’ano e del retto),
  • rottura della mucosa dell’ano, ovvero lacerazione anale (comparsa di sangue rosso chiaro nelle feci),
  • prolasso del retto (il retto fuoriesce dal corpo attraverso l’intestino),
  • ulcera intestinale e
  • volvolo del sigma (la parte inferiore dell’intestino ruota intorno al proprio asse interrompendo così l’afflusso di sangue in quest’area e causandone la necrosi).

Oltre a quanto sopra indicato, la costipazione riduce la qualità della vita e può essere legata alla riduzione di attività ed efficienza sul lavoro, come anche ad ansia e depressione.

Ženska drži plakat z napisom v angleščini - hemoroidi

Curare la costipazione

Per curare la costipazione è indispensabile prima di tutto cambiare il proprio stile di vita e aiutare il corpo ad accelerare la digestione in modo naturale. Il modo più facile per farlo è inserire nella propria dieta un maggior numero di alimenti ricchi di fibre (cereali integrali, legumi, carote, zucca, verza, spinaci, mele, fichi, prugne, frutti con guscio, semi…). Contemporaneamente, è necessario fare attenzione a non aumentare troppo velocemente la quantità di fibre nella propria dieta, perché potrebbe portare a gonfiore e dolori addominali.

Inoltre, si consiglia di bere liquidi a sufficienza, ovvero acqua (circa 2 l d’acqua al giorno per le donne e circa 2.5 litri per gli uomini). Si consiglia anche di fare attività fisica regolarmente abbondando abitudini poco sane come il fumo e l’alcol.

Se anche il passaggio ad una routine più sana non dovesse aiutare, allora sarà necessario un approccio terapeutico, che di norma inizia con l’assunzione di lassativi. È bene che questi ultimi ve li prescriva il medico a seconda delle condizioni del vostro cuore, dei reni e degli altri organi, tenendo in considerazione anche gli altri medicinali che eventualmente assumete, al fine di evitare effetti indesiderati. È sempre fondamentale, prima di tutto, stabilire la causa della costipazione. Se è organica, bisogna curare la malattia che la causa.

Conoscete già l’efficacia dell’acqua Donat?

È clinicamente testato che l’acqua minerale naturale Donat accelera la digestione perché è un lassativo osmotico che aumenta la quantità dell’acqua nelle feci e così anche il loro volume. Per questo è necessaria una gran quantità di solfati, mentre il magnesio rilassa i muscoli intestinali agevolando ulteriormente la fuoriuscita delle feci dal tratto intestinale.

Domande frequenti

1. La costipazione è un problema frequente?

Indubbiamente. In base ad alcune stime, fino al 30 per cento degli adulti soffre di costipazione funzionale.

2. È necessario consultare un medico in caso di costipazione?

Se la costipazione si manifesta già da alcuni giorni e se è un problema frequente, è tempo di riflettere sul proprio stile di vita. Assumiamo fibre a sufficienza, beviamo acqua a sufficienza, ci muoviamo regolarmente? É indispensabile aiutare il proprio corpo con uno stile di vita sano. Tuttavia, se questo approccio non dovesse dare frutti, sarà bene rivolgersi a un medico.

3. Quali sono le conseguenze a breve termine della costipazione?

Le conseguenze a breve termine della costipazione includono i dolori addominali, il gonfiore e la comparsa di sangue o muco nelle feci.

4. Quali sono le conseguenze a lungo termine della costipazione?

Le conseguenze a lungo termine della costipazione includono il sanguinamento, le emorroidi, le ragadi anali, il prolasso del retto e altri problemi.

5. L’acqua naturale Donat è un lassativo?

Donat è un lassativo osmotico naturale per il quale è stato clinicamente testato che accelera la digestione senza causare dipendenza o effetti collaterali.

Seleziona il capitolo:

Cous cous con verdure e ceci

    Pridružite se
    Donat programom

    Prijavite se na brezplačne programe Donat,
    ki vam bodo pomagali pri razstrupljanju in
    krepitvi vašega imunskega sistema.